2010 – Gris Records

Alla fine degli anni ’00 fanno la loro comparsa anche gli Anlipnes: fondato da Vitaliy Petrenko (chitarra), Aziz Deniz Babaoglu (voce e basso) e BerrinYahyaoglu (tastiere e chitarra), il gruppo di Istanbul si mette in luce partecipando ad uno split album con i Sadael e poi pubblicando il full length Inanis Caelum. Il lavoro è apprezzabile, benché ampiamente derivativo, in quanto le atmosfere e le melodie sono in linea con le aspettative di chi si avvicina al genere, ma il tutto poi tende a incrinarsi per un lavoro chitarristico non proprio limpidissimo per poi crollare repentinamente allorché entra in scena la voce femminile, bella per timbrica ma stonata come raramente capita di sentire. Questo espediente ha il difetto di rovinare irrimediabilmente i momenti migliori rimarcando il senso di incompiutezza dell’opera.