Aamunkajo (bagliore mattutino) è il moniker della one man band del giovane studente di ingegneria informatica Joonas Salompää che, con il nickname Funereal, produce tre full length tra cui va segnalato il secondo di questi, Avaruuden Tyhjyydessä (2011), un esempio piuttosto efficace della trasposizione musicale dello stato d’animo tormentato del ragazzo di Espoo. L’appropriato utilizzo delle tastiere e di un range vocale diversificato dona un buon carico emotivo a un sound per lo più minimale e perfettibile a livello di produzione, elevando l’album a un livello di molto superiore sia all’acerbo esordio Unen Päättyessä (2008) sia al discreto ma un po’ dispersivo stilisticamente Kaiku. del 2012. Come accaduto a molti altri protagonisti di retroguardia del genere, anche Salompää racchiude nell’arco di poche uscite piuttosto ravvicinate la propria esperienza musicale nel settore, apparentemente conclusasi con l’ultima uscita.

2012 – Silent Time Noise