Di un certo spessore e peso specifico sono anche i De Profvndis Clamati da Curitiba: la loro storia inizia nei primi anni del secolo con due diversi moniker e uno stile prossimo al black dalle venature folk, ma con l’ingresso in line-up di Kleber Fainer la band si sposta in maniera decisa verso il funeral. Rimasto il solo Kleber a tenere le redini del progetto, la direzione musicale si sviluppa appunto verso un funeral dagli ampi spunti orchestrali, come sembra chiaro fin dalle prime note dell’ep d’esordio In Between Passionate Minnuendos (2011). Nella versione edita l’anno successivo dalla MFL Records di Evander Sinque vengono aggiunti due lunghi brani che rendono la durata complessiva del tutto coerente con quella di un full length. Nell’estate del 2013, dopo il totale ricambio dei musicisti di supporto a Fainer, esce The Transylvanian Mountainside Aria, catalogato come singolo ma contenente di fatto due brani che complessivamente sfiorano la mezz’ora complessiva di durata; fraseggi pianistici e orchestrali vanno a intersecarsi con l’incedere a tratti solenne ed emotivamente ricco, seppure con un comparto vocale dagli ampi margini di miglioramento.

2013 – Autoprodotto