Dave J. Coats è uno dei molti musicisti per i quali comporre musica non è solo uno sfogo artistico ma possiede anche valenze terapeutiche. Il suo primo progetto, nato nel 2011 con l’intento in prima battuta di proporre sonorità dark ambient, ha il nome di Faithless Minuted Devoured e lascia quale segno della sua esistenza un solo splendido album di funeral, A Eulogy for Humanity. Per realizzare l’opera,Coats si fa aiutare dal suo amico finlandese Kalle Kannisto (Armath Sargon) che poi si occuperà in toto della finalizzazione e del rilascio dell’opera, visto che per problemi personali il musicista dell’Oklahoma avrebbe abbandonato la partita, salvo poi riprendere in mano il tutto e registrarne nuovamente i brani che sul bandcamp si possono trovare in entrambe le versioni. A Eulogy for Humanity è intriso di religiosità – sia Coats che Kannisto appartengono alla frangia dei musicisti cristiani – ben espresso da atmosfere toccanti e dalle limpide aperture melodiche screziate solo dal riffing e da un growl aspro; si tratta di un’uscita di grande intensità che merita una riscoperta da parte degli appassionati, anche se mi rendo conto che molti di fronte a certe tematiche siano scettici a prescindere, sbagliando non poco a mio parere.

2015 – Autoprodotto