Frugando nella sempre fertile nazione cilena, almeno per quanto concerne il doom, per trovare la realtà più competitiva tra quelle funeral di recente formazione bisogna scendere ben più a sud di Santiago, in quel di Osorno, per incontrare Flauros U. con il suo progetto solista Svadhisthana. Il moniker prescelto ovviamente non sarà sconosciuto a chi ha familiarità con pratiche meditative di matrice orientale (trattasi del  secondo chakra primario in base al tantrismo indù) e tutto sommato sembra fare un po’ a cazzotti con l’appartenenza presente e passata del nostro a band all’apparenza ben poco “meditative” come gli Abhorioir o i Chaos Perversion. Occupandoci del sound offerto, l’ep The Testament That Unleashed The Fire In The Eyes mostra nella sua ventina di minuti abbondanti un approccio del tutto strumentale e decisamente ben eseguito, anche se magari non sempre così incisivo e ficcante come si converrebbe a lavori di questa natura per lasciare un segno più profondo. Si tratta comunque di un buon esordio per il quale non si può che restare in attesa di un seguito.

2019 – Ritualization