Ritorna ancora una volta Lorenzo Bracaloni con il suo progetto Fallen, tramite il quale ci delizia con una certa frequenza. Anche se a un ascolto distratto la musica ambient sembra non offrire molte variazioni sul tema in realtà, proprio ascoltando le ultime uscite targate Fallen, si possono cogliere le sfumature che contraddistinguono i diversi album. Se infatti il precedente Tout Est Silencieux risentiva della sua composizione durante le ore notturne, questo ultimo When The Light Went Out tende a evocare sensazioni meno crepuscolari e più nitide.
L’approccio del musicista toscano è come sempre devoto ai principali capisaldi sonori come Eno e Glass ma il tocco in più nei suoi lavori è fornito da un substrato melodico capace di raccogliere l’attenzione dell’ascoltatore.
Il resto lo fa poi la sensibilità artistica del compositore che prende corpo attraverso sonorità cristalline, sempre punteggiate da tenui ma ben percepibili linee melodiche.
When The Light Went Out è un lavoro introspettivo ma allo stesso tempo tutt’altro che pacato in ogni suo frangente: se è un senso di positività quello che aleggia lungo queste se tracce, non mancano improvvisi sbalzi corrispondenti all’inquietudine di fondo che alberga nelle nostre anime e, in tal senso, un brano come Wandering Spirits Looking To Rest è abbastanza esemplificativo.
Il tocco pianistico essenziale ma elegante si intreccia con il resto della strumentazione, con i suoni e i rumori ambientali (meno presenti comunque rispetto ai precedenti lavori), creando un nuovo gioiello sonoro tarato Fallen: Lorenzo riesce a conferire alla musica ambient una dimensione più fruibile senza che il tutto ne risenta a livello di profondità e questa è appunto la chiave di volta che ne rende l’operato appetibile anche a chi è avvezzo a sonorità ben differenti.
La limpidezza della title track e l’evocatività della conclusiva Peaceful Words Mean Everything rappresentano due delle principali sfuriate riscontrabili tra le note di When The Light Went Out, opera che racchiude poco più di quaranta minuti di musica che nutrono l’anima, uno dei metodi migliori e forse più efficaci per provare a fermarsi un attimo e guardare dentro se stessi senza condizionamenti esterni.

2019 – Lontano Series