Dopo l’iperattività che ha contraddistinto i Cult Of Divine Mercy e lo split tra due trascurabili progetti come Methysticum e Mold, l’ultimo parto in ordine di tempo di Michael Mosher è denominato Euphemism, all’esordio nel 2020 con il demo Gathered Here Together; il sound appare molto più rarefatto, acustico e melodico, un qualcosa di non lontano dai Clouds, per intenderci, ma con un inevitabile minor impatto emotivo derivante anche e non solo dalle caratteristiche DIY del progetto, per cui la voce pulita appare rivedibile così come il riffing e le percussioni, vanificando in parte le valide intuizioni racchiuse in un mood alquanto malinconico.

2020 – Autoprodotto