Felipe V. è un musicista cileno che ha fatto parte, sia pure per un breve periodo, anche degli ormai disciolti e precedentemente citati Mar De Grises: il suo percorso con gli Aura Hiemis ha preso il via all’inizio del secolo tra direzioni musicali, moniker e accompagnatori diversi, fino a quando è stato pubblicato nel 2005 il primo full length Terra Umbrarum – Ruin & Misery, all’insegna di un sound virato verso un gothic death doom che pescava dai soliti noti Paradise Lost, Type 0 Negative e talvolta anche Moonspell. Era con il secondo lavoro su lunga distanza del 2008, While The Rest Of The World Sleep…, che le propensioni funeral cominciavano a farsi più evidenti anche se, a ben vedere, il vero primo album definibile a tutti gli effetti afferente al genere è stato il più recente Silentium Manium, dato che anche fiVe, del 2013, altro non era che la rivisitazione di brani già proposti nei primi anni di vita degli Aura Hiemis. Dopo uno split album e un live, la pubblicazione del bellissimo singolo Eve nella primavera del 2020 anticipava l’uscita del full length Wenn Der Regen Fällt, opera di notevole maturità e di eccellente fluidità, ricca di spunti melodici, incasellabile come negli esordi più nel gothic death doom melodico che non nel funeral, cosa che ai fini qualitativi poco importa dato che si tratta dell’album più convincente pubblicato dal buon Felipe nel corso della sua avventura targata Aura Hiemis.

2020 – Australis Records