Dopo la parentesi funeral rappresentata dal meraviglioso Kuura, a posteriori rivelatosi un album solista del leader Saku Moilanen fatto uscire ugualmente a nome della band, i Red Moon Architect tornano a proporre quello che hanno fatto molto bene da una decina d’anni a questa parte, ovvero un death doom melodico virato verso il gothic grazie all’apporto della voce fewmminile. Emptiness Weighs the Most è il quinto full lenght (tenendo conto anche di Kuura) pubblicato dalla band finlandese e si rivela l’ennesima ineccepibile prova di mirabile intarsio tra ruvidezze e soffusa e melodica malinconia. Se si ama il sottogenere non ci sono assolutamente controindicazioni nel far proprio questo lavoro, perché i Red Moon Architect si confermano tra i più credibili ed efficaci perpetuatori di una forma musicale portata ai massimi livelli nel nuovo secolo soprattutto dai Draconian.

2020 – Noble Demons