Dopo l’inopinata uscita dagli Aphonic Threnody subito dopo la pubblicazione dei The Great Hatred, ritroviamo Juan Escobar (basso e voce) alle prese con questa nuova notevole realtà denominata Føg, in coppia con l’altro musicista cileno Juan Alcaino (chitarra e batteria).
In realtà il progetto ha preso vita fin dal 2019, mettendosi in luce con due singoli, Oscura Niebla De Las Animas e Gloria y Lástima, poi confluiti nel full length La Niebla De Las Animas.
Il death doom melodico offerto dal duo è molto arioso e per lo più scevro d particolari ruvidezze, con Escobar che utilizza molto più che con gli Aphonic Threnody un range vocale pulito con il quale, non è una sorpresa, si trova ugualmente a proprio agio.
Il lavoro, nel corso dei tre quarti d’ora abbondanti di durata, culla l’ascoltatore mantenendolo in una comfort zone ovattata e nebbiosa così come da intento dichiarato fin da moniker e titolo; l’operazione rivela a ogni piè sospinto il suo valore, esibendo un afflato poetico e malinconico che potrebbe stupire solo chi non è ancora riuscito a fare due più due, senza comprendere che la presenza di Juan Escobar in un album è sinonimo di qualità e nutrimento essenziale per chi predilige questo tipo di sonorità

2021 – Australis Records