Massimiliano Pagliuso è da oltre un ventennio protagonista di una delle più importanti metal band italiane, i Novembre, divenendo a partire dal terzo full length Classica il più stabile compagno d’avventura di Carmelo Orlando. Dopo l’uscita dello splendido Ursa nel 2016, Pagliuso durante la presumibile lunga pausa prima di un possibile nuovo lavoro novembrino, ha ripreso in mano un suo vecchio progetto denominato Oceana, con cui nel 1996 ha rilasciato un demo e un ep. L’esito di questa operazione è quanto mai gradito visto che il full length The Pattern si rivela un’esibizione fresca e originale di quelle sonorità in parte derivanti dai Novembre ma rielaborate con un gusto melodico ancora superiore e allo stesso tempo con una spiccata e robusta componente death doom. Accompagnato dal chitarrista Giampaolo Caprino e dal batterista Alessandro Marconcini, Pagliuso si occupa di chitarra, basso e tastiere disimpegnandosi anche ottimamente a livello vocale, contribuendo a fornire un quadro sufficientemente cangiante del sound dei sui Oceana. Considerando che alla realizzazione di The Pattern hanno contribuito nomi di peso come Dan Swanö (mixing e mastering) e Travis Smith (artwork) si può affermare che non manca proprio nulla all’opera prima degli Oceana per acquisire un respiro internazionale. A passaggi più riflessivi si alternano inarrestabili cavalcate senza che il tutto assuma un carattere frammentario, sintomo di una capacità di scrittura mai banale ma, del resto, provenendo dall’operato da un musicista di tale caratura non può sorprendere un esito così positivo.

2021 – Time To Kill Records