In Finlandia non mancano le band di alto livello dedite al death doom melodico e se qualche tempo fa vi avevo parlato dell’ultimo lavoro dei Kaunis Kuolematon, a loro rispondono oggi i Marianas Rest, che fondamentalmente rappresentano la stessa faccia della medaglia ma a differenza dei connazionali si esprimono in inglese, favorendo quel minimo in più di penetrazione sul mercato internazionale.

Fata Morgana è il terzo full length della band proveniente  da Kotka e arriva a raffinare e consolidare quanto già fatto molto bene con Horror Vacui nel 2016 e Ruins nel 2019. Grandi melodie si stagliano su un tappeto atmosferico impeccabile e adeguatamente screziato dall’interpretazione vocale di Jaakko Mäntymaa che alterna growl e screaming rinunciando del tutto alle clean vocals. Questo non pregiudica affatto l’ascoltabilità dell’album ma, semmai, lo rende ancor più compatto e meno dispersivo favorendo lo snodarsi di sette brani brani coinvolgenti intervallati da un breve strumentali.

Fata Morgana gode di un’ottima produzione che esalta l’intreccio delle trame melodiche con passaggi aggressivi o al contrario dolenti. Il death doom dei Marianas Rest non possiede nulla di innovativo ma oggettivamente di fronte a un lavoro così ben costruito sarebbe pretestuoso voler cercare a tutti i costi qualche punto debole.

2021 – Napalm Records