Dall’incontro tra Fabio De Paula, fondatore degli HellLight, da vent’anni la maggiore realtà sudamericana in ambito funeral death doom, e John McGovern, anima artistica dei più recenti statunitensi Chalice Of Suiffering, non poteva che scaturirne un lavoro magnifico dal quale vengono distillate le caratteristiche migliori delle due band. Il progetto denominato Solemn Echoes esordisce con Into The Depths Of Sorrow regalando un’ora di funeral doom melodico e struggente laddove le migliori peculiarità degli HellLight, rinvenibili in un lavoro chitarristico sempre ispirato in fase solista, si sposano al meglio con il tipico recitato di McGovern. I risultati sono tangibili fin da After I’ve Taken My Last Breath, traccia che per diversi minuti sembra anticipare i contenuti un eventuale prossimo album dei Chalice Of Suffering prima di aprirsi in un finale magnifico grazie a una sei corde dalla quale De Paula estrae note dall’impatto emotivo insostenibile. In ogni caso, ovunque si peschi tra le sei tracce (più intro e outro) che compongono il lavoro si verrà travolti da una cascata di note dolenti e grondanti disperazione; Into The Depths Of Sorrow è il nutrimento ideale per le anime malinconiche che traggono sostentamento da musica introspettiva e crepuscolare come quella offerta dall’inedito duo, che riempie opportunamente la lunga vacanza dei Saturnus con un lavoro del tutto all’altezza della band danese per potenziale evocativo. What Else?

2021 – Endless Winter