Dopo un silenzio protrattosi per diversi anni il ritorno di Jari Lindholm è stata una delle migliori notizie degli ultimi tempi per gli appassionati di death doom melodico; dopo l’uscita di Solve Et Coagula a nome Exgenesis e l’esordio su lunga distanza con il progetto solista strumentale che porta il suo nome, all’appello mancava solo la possibilità di ascoltare nuovo materiale da parte degli Enshine.

Tale lacuna viene colmata con l’ep Transcending Fire, lavoro che in venti minuti offre due incalzanti tracce (la title track e Awake In The Void) in cui fa sempre bella mostra la voce di Sebastien Pierre, e due episodi strumentali (Ascend e Constellation), con il primo dal sentore cosmico e screziato da un’elegante vena elettronica e il secondo dalla delicata matrice acustica.

Bello ma non imprescindibile, almeno se paragonato a lavori superlativi come Origin e Singularity, l’ep si rivela comunque un gradevolissimo antipasto di un full length che si spera possa giungere in tempi ragionevoli, visto che la possibilità di ascoltare musica prodotta dal musicista svedese è sempre un piacere.

2021 – Rain Without End Records