Rich Staats è un musicista di Phoenix che si è rivelato piuttosto attivo in questi ultimi anni partecipando a diversi progetti afferenti il metal estremo. Into Apathy, tra questi, è di matrice del tutto solista ed è dedicato a una forma di gothic death doom di buona fattura il cui esordio avviene con l’ep Oceans of Sorrow, lavoro che di fatto contiene tre brani effettivi, visto che altri due sono le versioni strumentali della title track e di Hollow Existence. Nonostante l’oggettiva brevità dell’opera gli spunti mostrati sono suggestivi di un buon talento per il genere, sia quando Staats esplora il lato più oscuro con la traccia d’apertura sia allorché si lancia in un più orecchiabile ma non banale gothic di matrice novantiana. Ancora poco per esprimere giudizi definitivi ma abbastanza per mettere nei radar l’operato del buon Rich.

2021 – Autoprodotto