Graveyard Of Souls – Infinity Equal Zero

I Graveyard Of Souls sono una realtà di cui mi è capitato di parlare più volte in passato e devo dire che ho sempre considerato questo duo iberico un più che dignitoso interprete della materia death doom ma nulla più. Il salto di qualità compositivo che Angel Chicote ha evidenziato negli ultimi due anni con il suo progetto funeral Ornamentos Del Miedo non ha risparmiato però neppure questa sua altra creatura, dove non fa tutto da solo ma si fa aiutare fin dagli esordi dalla ruvida ugola di Raul Weaver (eccezion fatta per l’album strumentale Mental Lansdcapes). Infatti, ascoltando Infinity Equal Zero, pubblicato solo due mesi prima di Ecos, è facile trovare la conferma di una progressione compositiva importante, che nel caso dei Graveyard Of Souls viene esibita tramite l’esibizione di un death doom dall’afflato melodico spesso irresistibile, il tutto senza sacrificare la componente più aspra del sound. I sette brani non mostrano cedimenti e il bravo Angel inanella con una continuità sorprendente passaggi chitarristici coinvolgenti e ben memorizzabili, conducendo agevolmente l’ascoltatore al termine di questi cinquanta minuti di ottima qualità. L’uscita pressoché contemporanea di due lavori così validi in ambiti stilistici contigui ma comunque ben distinti come sono il death doom e il funeral fa intuire quale sia lo status attualmente raggiunto dal bravo musicista di Burgos, il quale però, a quanto è dato sapere, pare aver chiuso definitivamente con Infinity Equal Zero la storia dei Graveyard Of Souls presumibilmente per concentrarsi del tutto sugli Ornamentos Del Miedo.

2021 – Satanath Records