Subterranean è il nome di uno dei molti progetti di matrice estrema in cui è coinvolto il musicista del New Hampshire Leonard Trombly ma è, ovviamente, quello che maggiormente mi interessa essendo rivolto a una forma piuttosto ortodossa nonché valida di funeral doom. i due lunghi brani inclusi nel demo A Myriad Of Eyes non sono in assoluto una primizia con questo moniker perché Leonard vi si era già brevemente cimentato nel 2014 con una traccia di circa cinque minuti, e non è quindi sbagliato considerare questo nuovo lavoro come il vero e proprio primo passo targato Subterranean. Senza inventare nulla di nuovo, Trombly evoca i fantasmi che aleggiano nella sua mente ammantandoli di un sound essenziale ma di grande efficacia, dal buon gusto melodico e atmosferico squarciato da un growl passibile di qualche futura miglioria. I venti minuti di A Myriad Of Eyes, pur nella loro apparente linearità, sono suggestivi di una realtà dal potenziale non trascurabile.

2021 – Autoprodotto